Homepage Istituto

AVVIO CORSI DI FORMAZIONE "CE.ST.IN.GEO."

I MODULO per Docenti


 CASALE MONFERRATO Mercoledì 26 novembre 2014    h. 14.30/17.30                          
  Proff. Redaelli Riccardo e Pigoli Aldo

 VALENZA       Mercoledì 3 dicembre 2014        h. 14.30/17.30                                          
Proff. Redaelli Rita e Balestri Sara   
 

LETTERA DI RINGRAZIAMENTO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

 

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL PIEMONTE

LA REGIONE IN MUSICA

http://musica.istruzionepiemonte.it/

 

CE.ST.IN.GEO.

Centro Studi Internazionali di Geopolitica

seguici su

 


   

Il nostro Istituto riunisce le tre scuole secondarie di primo grado del Distretto scolastico di Valenza:

  • Sede centrale “G.Pascoli” – Viale Oliva - Valenza
  • Succursale – Via Noce - Valenza
  • Sezione associata di San Salvatore Monferrato

    Dirigente scolastico Maurizio Primo Carandini

 
Le caratteristiche più rilevanti del distretto scolastico di Valenza sono essenzialmente quelle di essere parte del più ampio, omonimo distretto del settore orafo, di cui la città è il polo trainante.
Il distretto, i cui confini sono delimitati dal Po e dal Monferrato, comprende, oltre al comune di Valenza, otto comuni piemontesi contigui (fra cui San Salvatore Monferrato) e una parte del territorio di tre comuni lombardi. Nella parte piemontese (circa 50 kmq) risiedono 33.590 abitanti, in larga parte occupati nel settore orafo, rappresentato da 1.300 aziende, di cui 900 produttrici e 400 commerciali, con 7.000 addetti. La produzione, basata sulla lavorazione di circa 30 tonnellate d'oro e dell' '80% delle pietre preziose importate in Italia, realizza un valore commerciale medio di circa a 1,5 miliardi di euro l'anno. La secolare tradizione orafa di quest'area risale al 1840 ed ha avuto un incremento fortissimo nel Secondo Dopoguerra: le aziende, nella maggioranza piccole imprese di tipo artigianale con una media di 5,6 dipendenti, lavorano utilizzando manodopera specializzata locale, la cui formazione deriva dalla lunga tradizione orafa del distretto e dalle conoscenze trasmesse e assimilate direttamente sul lavoro. Negli ultimi anni, molte aziende che un tempo erano specializzate nella commercializzazione e seguivano direttamente i rapporti con i clienti, sono entrate nell'orbita delle grandi “firme” internazionali della gioielleria che, se da un lato offrono certezze di lavoro, dall'altro ne limitano l'autonomia. Diventano perciò frequenti i rapporti di committenza, in cui le imprese di lavorano sui disegni e progetti elaborati direttamente dai committenti. Nello stesso tempo la rapida espansione dei mercati ha modificato profondamente i rapporti fra produzione e vendita: mentre nel passato i piccoli produttori operavano sul mercato direttamente o attraverso una rete di rappresentanti che raggiungevano i negozi, oggi la sempre maggiore diffusione della distribuzione organizzata e il dominio dei marchi mondiali hanno fortemente ridotto gli spazi delle piccole aziende.
   
Valid XHTML 1.0 Transitional css wai